barra navigazione


TESTO ALTERNATIVO TESTO ALTERNATIVO       TESTO ALTERNATIVO TESTO ALTERNATIVO     TESTO ALTERNATIVO

lunedì 20 agosto 2012

Esperimenti di Soutache in polymer clay

Soutache ...
... questo sconosciuto!

Girovagando fra i siti creativi ho trovato più volte le immagini di bijoux creati con questa tecnica.
Alcuni molto elaborati e sfarzosi, altri più sinuosi ed eleganti, altri più giovani e frizzanti.
tutti però con un unico comune denominatore: le volute di fettucce di seta, e non, piatte (da cui il curioso nome di "piattine") colorate e cucite sovrapposte che formano forme indefinite, a S, a chiocciola, di occhielli, virgole attorno a perle, cristalli, cabochon.
Da quello che ho potuto capire la tecnica proviene dall' Est ( viene definita anche come "la treccia Russa", anche si treccia ha ben poco) e ha qualche tratto in comune con l' Embroidery, il ricamo di perline.

Così, sulla base di quel che ho visto, ho provato a sperimentare con le paste sintetiche, con qualcosa di semplice. Il risultato mi ha soddisfatto abbastanza, anche se perfezionare via via con l'esperienza.

Ho portato qualche ciondolo e qualche coppia di orecchini in questo genere anche alla Festa del Mare, devo dire che i lavori sono stati molto apprezzati e questo, come sempre, mi fa un gran piacere!

Ecco il primo esperimento:



Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...